Bagni strani? Ecco il museo!

Volete rifare il bagno? Non date troppo per scontato il wc, infatti ne esistono molti di più di quanti probabilmente riuscite ad immaginare.

Quella del wc è una storia interessante, originale e a tratti anche molto divertente.

In Italia il tema servizi igienici è quasi un tabù, non se ne parla più del necessario insomma. In Corea, invece, si è deciso di omaggiare il wc dedicandogli un museo. È un modo per scoprire come questo elemento ormai irrinunciabile in ogni casa, venga adattato e ripensato nei vari paesi e contesti.

Il museo è molto originale, ad iniziare dall’edificio che lo ospita, una ex abitazione, manco a dirlo a forma si gabinetto. La struttura divisa su due piani, fu realizzata nel 2007 da Sim Jae-Duck, ex sindaco della città di Suwon, e presidente della World Toilet Association.

Il museo di mr toiletSim Jae-Duck, morto nel 2009, era un vero appassionato di gabinetti e durante gran parte della sua vita si è dedicato alla promozione della cultura del servizio igienico nel suo paese.

Dopo la sua morte, la famiglia ha deciso di donare alla collettività la sua originale abitazione, trasformata poi nel museo che oggi è aperto a tutti e visitabile gratuitamente.

L’allestimento del museo, oltre a tanti wc e una lussuosa stanza da bagno, comprende anche una collezione di cartelli “toilette” provenienti da ogni angolo della terra.

Se vi interessa il design dei sanitari, o semplicemente state cercando il wc più adatto a casa vostra, una visita a questo museo, ribattezzato la casa di Mr. Toilet, sicuramente potrebbe ispirarvi non poco.

Certo la Corea, per noi italiani, non è propriamente dietro l’angolo, ma online per fortuna si trovano molte foto e video di questo museo, davvero unico nel suo genere.

Lascia un commento